UVA e UVB: qual è la differenza? Comprendere i fattori di protezione solare per proteggere la pelle

UVA, UVB… Qual è la differenza tra questi raggi ultravioletti? E quali sono gli effetti dei raggi UV sulla nostra pelle? Per prevenire le conseguenze dei radicali liberi (rughe, macchie brune, tumori della pelle, ecc.), è essenziale proteggere la pelle dai raggi UV con una protezione solare adeguata. Nooance-Paris ti aiuta a vedere le cose più chiaramente.

La differenza tra UVA e UVB

Il sole emette onde elettromagnetiche o luce UV che possono essere classificate in diverse categorie a seconda della loro lunghezza d'onda. Nella classe dei raggi ultravioletti si distinguono tre sottocategorie:

  • Il UVC
  • Il UVB
  • E i raggi UVA, a loro volta classificati in due sottocategorie: UVA2 conosciuti come UVA corti e UVA1 dice UVA lunghi ; alcuni filtri proteggono solo dai raggi UVA2 e non dai raggi UVA1.

I raggi UVC vengono filtrati dallo strato di ozono. Ma non è così per i raggi UVA e UVB, che raggiungono la nostra pelle e che possono avere diverse conseguenze dannose in caso di esposizione al sole.

Le conseguenze degli UVB

Di tutti i raggi ultravioletti che ci raggiungono direttamente, solo il 5% sono raggi UVB. Sono responsabili delle scottature, che derivano dall'esposizione prolungata al sole. Si chiama stress ossidativo: la formazione di radicali liberi dovuta alle radiazioni solari porta alla comparsa di scottature e rughe sulla pelle.

 

 

I raggi UVB hanno la capacità di penetrare nell'epidermide, cioè nel primo strato della pelle, dove svolgono un ruolo di filtro e attivano la sintesi della melanina, il pigmento della pelle, per proteggerci dalla luce UV del sole. l'abbronzatura è quindi un meccanismo di difesa della pelle contro i raggi UV.

La quantità di UVB ricevuti dipende da diversi fattori:

  • Stagionalità: in estate ci sono più raggi UVB che in inverno.
  • Ora: ci sono più UVB quando il sole è più alto nel cielo, tra le 11:00 e le 16:00.
  • Potrebbero entrare in gioco altri fattori come la latitudine, l'altitudine, la copertura nuvolosa o persino il riverbero.

Le conseguenze dei raggi UVA

Gli UVA rappresentano il 95% dei raggi UV che ci raggiungono e riescono a penetrare nella pelle più facilmente degli UVB e raggiungere il derma, cioè il secondo strato della pelle pelle. La luce UVA può causare danni significativi alla nostra pelle alterando direttamente i composti presenti come fibre di collagene ed elastina, che sono due proteine ​​responsabili della compattezza e dell'elasticità della pelle.

I raggi UVA hanno lo stesso livello di intensità durante le ore diurne durante tutto l'anno, estate e inverno. Inoltre, possono anche passare attraverso finestre e nuvole.

Quindi quali sono le differenze tra UVB e UVA?

L'esposizione solare ai raggi UVB porta quindi a scottature e alla comparsa di macchie brune mentre i raggi UVA sono maggiormente associati a invecchiamento precoce della pelle pelle. Tuttavia, si è scoperto che entrambi i tipi di raggi UV svolgono un ruolo importante nello sviluppo del cancro della pelle. Per questo motivo è fondamentale evitare la sovraesposizione al sole e applicare la protezione solare non appena l'indice UV è superiore a 2, o ogni giorno ai fini della prevenzione anti-invecchiamento.

 

 

Comprensione degli indici di protezione solare

SPF è l'abbreviazione di: Sun Protection Factor che significa fattore di protezione solare in francese (FPS). Spieghiamo tutto sul loro grado di protezione.

Un prodotto SPF15 protegge dal 93% degli UVB, cioè assorbe il 93% degli UVB, mentre il restante 7% penetra nella nostra epidermide. Un prodotto SPF30 protegge da quasi il 97% dei raggi UVB e un prodotto SPF50 protegge dal 98% dei raggi UV.

La Commissione Europea ha deciso di raggruppare tutti gli indici superiori a 50 in un unico indice 50+. Infatti, un indice superiore a 60, ad esempio un indice SPF pari a 100, potrebbe essere fuorviante e indurre i consumatori a pensare che sarebbe due volte più efficace di SPF50, ma in realtà non è così.

Per quanto riguarda la protezione UVA, oggi non è obbligatorio menzionarla sulla confezione. Questo deve però equivalere almeno a 1/3 dell'SPF, vale a dire che un prodotto SPF50+ deve avere almeno una protezione UVA pari a 20 .

Gli occhiali da sole proteggono i vostri occhi dagli effetti dei raggi UV. Ma per la pelle, solo i filtri solari possono limitare gli effetti dei raggi UV, la comparsa di macchie marroni e i tumori della pelle.

Come proteggere efficacemente la pelle dal sole?

Esistono molte creme solari con protezione SPF50+. Qui vi presentiamo la protezione solare cittadina sviluppata da Nooānce per offrire una protezione ottimale della pelle dagli effetti del sole.

Il trattamento Élégance UVA50 di Nooānce è stato ideato per beneficiare delle proprietà anti- azione antietà, grazie all'elevata protezione contro gli UVA 50, mentre protegge la pelle dalle scottature e dagli UVB 30 grazie all'utilizzo di 4 filtri solari organici. Questa crema solare ha una texture cremosa facile da applicare e fornisce una finitura opacizzante, senza segni bianchi o effetto appiccicoso.

Quindi, con la sua elevata protezione UVA, questo solare è ideale per proteggere la pelle in estate e in inverno o in caso di maltempo. Anche quando gli UVB sono meno presenti e non c'è rischio di scottature, è importante proteggere il viso dai raggi UVA per evitare l'invecchiamento precoce della pelle.

###creme-solaire-spf-30-hydratante-non-grasse-tres-haute-protection###