Iperpigmentazione: origine e trattamento delle macchie cutanee

La pigmentazione della pelle è un fenomeno molto comune, ma quando le zone interessate sono molto marcate si parla di iperpigmentazione: è questo il termine usato per descrivere macchie irregolari, più scuro di altri. Questi problemi della pelle includono: macchie senili, melasma (o cloasma) e persino cicatrici marroni.

La colorazione della pelle è dovuta alla produzione eccessiva di melanina, il pigmento responsabile del colore naturale della pelle. L’iperpigmentazione può colpire tutti i tipi di pelle, ma colpisce in misura maggiore la pelle scura e nera. Sono interessate tutte le zone: il viso ma anche alcune parti del corpo come le ascelle, la zona bikini o le ginocchia.

I diversi punti di iperpigmentazione

Macchie dell'età

Le macchie senili sono conosciute anche come macchie solari perché sono causate principalmente dall'esposizione al sole. Questo è anche il motivo per cui compaiono più spesso su parti del corpo spesso esposte come il viso, il collo e il décolleté o anche le mani e le braccia.

Con l'età, i melanociti che sono le cellule produttrici di melanina, diminuiscono di numero, rendendo la pelle più sensibile al sole. Inoltre, si verifica anche una disfunzione di questi melanociti rimanenti che tendono ad accumularsi provocando la comparsa di macchie scure in alcuni punti. L'incarnato quindi non è più uniforme.

Cicatrici marroni – iperpigmentazione postinfiammatoria

Le macchie digitali possono comparire anche in seguito a un infortunio, una lesione o addirittura un'eruzione cutanea. Questo è ciò che chiamiamo iperpigmentazione postinfiammatoria. Quando la pelle è danneggiata, provoca un’infiammazione che incoraggia i melanociti a produrre più melanina. Questo è ciò che provoca la comparsa di una zona iperpigmentata, cioè più scura.

È soprattutto per questo motivo che questo problema colpisce zone del corpo come le ascelle o la zona bikini, dove la pelle è indebolita dalla depilazione. Per quanto riguarda l'acne, schiacciare i brufoli può peggiorare le condizioni della pelle e causare queste macchie marroni.

In alcuni casi le cicatrici da acne sono di colore piuttosto rosa-rosso, si parla allora di eritema postinfiammatorio, da non confondere con macchie brune perché due problemi non richiedono necessariamente la stessa cura.

Melasma

Il melasma corrisponde ad una zona più scura, ampia ed estesa. Questo problema cutaneo colpisce soprattutto la fronte e il contorno bocca. Non conosciamo esattamente le cause del melasma ma esistono fattori aggravanti come la genetica. Il melasma è infatti più comune nelle persone che si abbronzano facilmente o che hanno la pelle naturalmente più scura.

Il melasma può anche essere causato da cambiamenti ormonali, come l'assunzione o la sospensione della pillola anticoncezionale. Ecco perché il melasma colpisce più spesso le donne rispetto agli uomini. Questo è quello che succede anche alle donne incinte, più sensibili al sole, che poi vedono apparire una maschera da gravidanza.

Ma ci sono anche altri fattori che possono giocare un ruolo nella comparsa del melasma come l'esposizione al sole, lo stress, le malattie della tiroide e alcuni farmaci antiepilettici.

Come prevenire o ridurre le macchie marroni?

Ecco alcuni consigli da applicare per prevenire la comparsa delle macchie di iperpigmentazione.

Limita l'esposizione al sole e applica una protezione solare

L'esposizione solare è la principale causa di iperpigmentazione: è il sole che innesca inizialmente la produzione di melanina. La melanina, infatti, è il pigmento prodotto dalla pelle per proteggerci dal sole. In estate la pelle è spesso più abbronzata. Ma per prevenire la comparsa di macchie marroni o macchie solari, è meglio limitare l'esposizione, applicare una protezione solare e indossare indumenti, berretti o cappelli protettivi per proteggere il viso.

Una volta che si sono formate le macchie marroni, l'esposizione al sole è un fattore aggravante: può rendere queste macchie ancora più scure. Per evitare questo fenomeno aggravante, si consiglia di applicare quotidianamente una protezione solare con almeno SPF30.

Il cura solare Elegance SPF30 UVA50 di Nooance è ideale in caso di maltempo o in inverno perché offre un'elevata protezione UVA. I raggi UVA sono particolarmente responsabili delle scottature solari e della comparsa di macchie brune premature su tutti i tipi di pelle.

###creme-solaire-spf-30-hydratante-non-grasse-tres-haute-protection###

Scegli attivi cosmetici mirati all'incarnato

È anche possibile utilizzare alcuni ingredienti cosmetici per prevenire la comparsa di macchie pigmentarie e ridurre quelle già presenti.

Retinolo

Il retinolo agisce sulle macchie brune bloccando il trasferimento della melanina alle cellule epidermiche e riducendo l'attività dei melanociti. Interferisce quindi con la produzione di melanina per uniformare l'incarnato. È anche un principio attivo che accelera il rinnovamento cellulare, vale a dire che le cellule morte sulla superficie della pelle vengono rapidamente sostituite da cellule sane. È un formidabile ingrediente di bellezza per ritrovare una carnagione più luminosa e levigare la grana della pelle.

Vitamina C e suoi derivati

La vitamina C agisce sulle macchie scure inibendo la tirosinasi, l'enzima responsabile della produzione di melanina. Purtroppo la vitamina C pura presenta alcuni problemi:

  • la sua stabilità: la vitamina C può ossidarsi molto rapidamente, il che può ridurne l'efficacia.
  • la sua penetrazione: la vitamina C essendo idrosolubile penetra con difficoltà nella pelle.
  • la sua natura irritante: per superare i due problemi di cui sopra, una delle soluzioni è abbassare il pH fino a un pH intorno a 3,5 che può essere irritante per alcune pelli.

Ecco perché vengono spesso utilizzati i derivati ​​della vitamina C: sono più stabili e meno irritanti. I migliori derivati ​​che sono stati oggetto di studi scientifici sugli uomini sono:

  • ascorbiletetraisopalmitato
  • ascorbil glucoside
  • acido ascorbico etilato

Acido tranexamico

L'acido tranexamico è un nuovo ingrediente anti-macchie che potrebbe agire inibendo l'attività di un enzima cutaneo noto come plasmina. Durante l'esposizione ai raggi UV, le cellule della pelle sviluppano un eccesso di plasmina. Attiva altre sostanze che, a loro volta, stimolano la produzione eccessiva di melanina, il pigmento della nostra pelle. Quindi, evitando questo eccesso di plasmina, evitiamo la formazione di macchie pigmentarie.

Arbutina

L'arbutina è un derivato dell'idrochinone, uno degli agenti schiarenti per la pelle più conosciuti ma disponibile solo con prescrizione medica.

Crema Nooance Eclat: trattamento efficace contro le macchie pigmentarie

Poiché tutti questi ingredienti interrompono la produzione di melanina in modi diversi, noi di Nooance abbiamo deciso di combinarli per una migliore efficacia sulla carnagione. La crema luminosa unificante e levigante riduce le macchie brune e migliora la struttura della pelle.

###creme-eclat-unifiante-lissante-vitamine-c-et-acide-tranexamique-rechargeable###

Contiene quindi 3 forme di vitamina C presenti al 10% (ascorbil tetraisopalmitato, ascorbil glucoside e acido ascorbico etilato), accoppiate con 1% di arbutina, 4% di acido tranexamico e 0,1% di retinolo incapsulato. Questa crema da giorno è rivolta a tutte le persone che cercano un incarnato più luminoso e uniforme con una riduzione delle macchie brune e una pelle morbida e liscia con rughe ridotte.

Nota: per quanto riguarda le macchie brune, spesso è più semplice prevenirle con i cosmetici. Per ridurli, se sono già presenti, in genere è necessario consultare un dermatologo che può prescrivere una crema depigmentante, sedute di laser pigmentato o un peeling chimico.